Category: Germania

Monaco di Baviera

I bavaresi definiscono, quasi con fierezza, Monaco come la città più a nord dell’Italia. E forse è proprio così, terza città della Germania come dimensioni, capitale della Baviera, affascinante ed elegante, Monaco è una città perfetta per godersi la vita e i piaceri della cucina. Essa non è solo la città dell’Oktoberfest, ma una città in cui l’antico e il moderno convivono e si mescolano assieme. Dove potrete vedere uomini in trachten brindare durante feste bavaresi ed in contemporanea donne in abiti eleganti recarsi all’Opera di Stato bavarese.

bavaria-63268_1920
flyupmike: https://pixabay.com/en/bavaria-state-capital-munich-63268/

Quando andare? La città riesce ad offrire il meglio di sé in qualsiasi stagione: a dicembre, posto che non siate freddolosi, quando si veste a festa ed ospita i numerosi bellissimi mercatini di Natale; in maggio quando i fiori iniziano a sbocciare nei parchi e le temperature diventano più miti e aprono i famosi Biergarten, dove è possibile mangiare ci cibi della tradizione accompagnati da un’ottima birra; in estate dove potete noleggiare una bici e attraverso le centinaia di km di piste ciclabili visitare la città e quando siete stanchi distendervi sulle spiagge lungo le rive del fiume Isar; ed infine in autunno, periodo in cui per la durata di due settimane si svolge la festa popolare più conosciuta al mondo, l’Oktoberfest.

people-1284516_1920
Pexels: https://pixabay.com/en/people-crowd-munich-munchen-1284516/

Cosa visitare

La vostra visita non può che iniziare dalla piazza principale di Monaco, Marienplatz, con il suo Municipio (Neues Rathaus) in stile neogotico che contiene uno dei carillon (Glockenspiel) più grandi al mondo, in cui ogni giorno alle ore 11 e alle ore 12 (in estate anche alle 17) potrete vedere le figure danzanti. Potete inoltre salire sulla torre del Municipio e godervi una magnifica vista di Monaco dall’alto. Sulla stessa piazza, si affaccia anche il Vecchio Municipio (Altes Rathaus) che dal 1983 ospita il Museo dei Giocattoli (Spielzeugmuseum).

munich-2668811_1920
luismorales84: https://pixabay.com/en/munich-city-germany-2668811/

La Residenz, che con le sue 130 stanze visitabili, 10 cortili e articolata in 3 complessi, è uno dei palazzi reali più grandi d’Europa. Una parte della Residenz si affaccia su Odeonsplatz e sugli Hofgarten. Odeonsplatz è sicuramente la piazza che più ricorda l’Italia, con la seicentesca Theatinerkirche, la quale è il primo esempio di barocco italiano in Baviera, e la Feldherrnhalle, che come non vi sfuggirà, trae ispirazione dalla Loggia di Firenze. Da Odeonsplatz inizia la Ludwigstrasse, una via di eleganti palazzi (al numero 13 si trova il palazzo in cui è nata e cresciuta la Principessa Sissi) che passando per l’Università arriva fino al quartiere degli artisti: Schwabing.

Non si può perdere poi uno dei simboli di Monaco, ovvero la Frauenkirche. Nessun altro edificio a Monaco supera in altezza le due torri della Cattedrale, che misurano 99metri. Appena varcato l’ingresso troverete un’impronta sul pavimento, la leggenda narra che durante la costruzione della Cattedrale l’architetto avesse scommesso con il diavolo che sarebbe riuscito a realizzare una chiesa senza finestre. A costruzione ultimata, il diavolo entrò nella cattedrale e non vide finestre, ma facendo poi un passo in avanti si accorse di essere stato imbrogliato, l’architetto aveva infatti posizionato i pilastri in modo tale da non far vedere le vetrate. Furioso il diavolo se ne andò in una tempesta di vento, e ancora adesso, nella via a destra della cattedrale, soffia sempre un po’ di vento.

munich-1480745_1920
Alexas_Fotos: https://pixabay.com/en/munich-frauenkirche-bavaria-1480745/

Avete voglia di immergervi in un polmone verde in mezzo alla città e dimenticarvi del traffico e dei rumori cittadini? Allora l’Englischer Garten fa per voi, questo parco, che è uno dei più grandi al mondo ha una estensione di 3,7km quadrati. Il parco è diviso in due dall’Isarring, la parte a nord del ring è molto più selvatica, mentre quella a sud, che vi consigliamo di visitare, racchiude al suo interno molti punti di interesse e attività da svolgere: vi è infatti un lago, dove in estate potete noleggiare pedalò; un tipico Biergarten sotto alla pagoda cinese (Chinesischer Turm) che in inverno si trasforma in un meraviglioso mercatino di natale; il Monopteros, un tempio neoclassico sopra ad una collinetta dove nelle giornate di bel tempo potrete ammirare le torri del Rathaus, della Peterskirche, della Cancelleria di Stato bavarese, della Theatinerkirche, e ovviamente della Frauenkirche; ed infine l’Eisbach, un piccolo ruscello artificiale dove si possono trovare tutto l’anno, si esatto anche in febbraio con -10°, dei ragazzi praticare surf!

germany-1743179_1920
Coffee-king: https://pixabay.com/en/germany-munich-tower-bavaria-1743179/

Nelle giornate uggiose, purtroppo è una città molto piovosa essendo a ridosso delle Alpi, potrete invece ripararvi nei molteplici musei che la città ospita (alcuni poi alla domenica costano solo 1€). Il più conosciuto è ovviamente il Deutsche Museum, il più grande museo al mondo della scienza e della tecnica che ha sede sopra un’isola al centro del fiume Isar, ma vi sono anche tre Pinacoteche (alte, neue, moderne) con capolavori artistici dal Trecento ai giorni nostri, il museo Egizio e la Gliptoteca, ed infine il museo della BMW.

Che ne dite di un po’ di shopping ora? Monaco può essere considerata un enorme centro commerciale all’aperto grazie alle sue numerose vie di shopping per tutte le tasche. Per gli amanti del lusso come non citare Maximilianstrasse, qui troverete tutte le più grandi firme mondiali, da Chanel a Dior, passando per Hermes, se invece avete voglia di uno shopping più contenuto nei prezzi, troverete le maggiori catene internazionali lungo la Kaufingestrasse, la Talstrasse ed infine la Neuhauserstrasse.

beer-1286698_1920
Alexas_Fotos: https://pixabay.com/en/beer-beer-garden-thirst-glass-mug-1286698/

E adesso è arrivato il momento di rifocillarsi un po’ dopo tutto questo camminare, una visita, anche solo per ammirare gli interni, il soffitto decorato, la banda che suona e le scaffalature con i boccali personali, va assolutamente fatta all’Hofbräuhaus, la più celebre birreria di Monaco, fatta costruire nel 1589; oppure andate a rifarvi occhi e naso, ma volendo anche la bocca al mercato di Monaco (Viktualienmarkt) che con i suoi 140 banchi è in funzione da oltre due secoli, qui potrete trovare di tutto dai formaggi francesi al miele degli apicoltori, passando per frutta esotica e olive medio orientali. Anche qui si trova un Biergarten, ma anche tanti piccoli chioschetti dove è possibile sorseggiare una zuppa calda oppure mangiare del pesce, che qui in Baviera non è cosa comune.

Elena Pedrocco

 

Featured Image

designerpoint: https://pixabay.com/en/munich-marienplatz-town-hall-1572429/

Top

Amburgo

Con il suo porto e la sua atmosfera frizzantina,  Amburgo si è guadagnata il titolo di Venezia del Nord. Crocevia nella Germania Settentrionale, Amburgo merita una visita di almeno un weekend viste le molte attrattive che propone.

Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/haven-hamburg-landungsbr%C3%BCcken-elbe-2000430/
Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/haven-hamburg-landungsbr%C3%BCcken-elbe-2000430/

Cosa vedere

Cominciamo questa gita dalla Rathausmark, la piazza del Municipio di Amburgo, sede delle principali istituzioni della Città Libera e Anseatica di Amburgo. Potete notare lo stile barocco gotico e neo-rinascimentale del Municipio o Rathaus: pensate che fu interamente ricostruita dopo un incendio nell’Ottocento. Potete, se volete, fare una visita guidata dell’edificio oppure semplicemente accedere al cortile interno.

andreas160578: https://pixabay.com/nl/hamburg-town-hall-hanzestad-2124684/
andreas160578: https://pixabay.com/nl/hamburg-town-hall-hanzestad-2124684/

Da qui potrete in una bella giornata di sole raggiungere in pochi passi il Binnenalster, il lago artificiale della città, famoso per la fontana dell’Alster al suo centro. Si tratta di una delle zone più frequentate della città, e una delle più caotiche, con il quartiere dello shopping, lo Jungfernstieg. Letteralmente la Salita delle zitelle, il quartiere prende il suo nome dall’usanza delle famiglie nel passato di portare le figlie a fare due passi con l’obiettivo di trovare loro marito. Ora potete ammirare negozi di lusso e bellissimi hotel.

thegermankid: https://pixabay.com/nl/hamburg-alster-jungfernstieg-2147674/
thegermankid: https://pixabay.com/nl/hamburg-alster-jungfernstieg-2147674/

Se avete tempo per una visita più approfondita della città, non mancate di andare alla Kunsthalle, il museo più famoso di Amburgo, che conserva “Il viandante sul mare di nebbia” di Caspar David Friedrich (e non solo).

La città è ben servita dai mezzi pubblici, vi è una metropolitana che collega tutti i principali punti importanti, ma dal centro città, potete arrivare alla nostra prossima tappa, la Speicherstadt, passeggiando tra le vie di Amburgo e i suoi alti edifici. La Speicherstadt è la città dei magazzini, un ambiente unico che non troverete da nessun altra parte. Tutto si tinge di rosso laterizio e vi ritrovate catapultati indietro nel tempo di duecento anni. Questi magazzini portuali tuttavia sono stati destinati ad altri usi nel tempo: sono diventati musei, ristoranti, hotel e addirittura una horror house, pur mantenendo il loro fascino originale.

nikosapelaths: https://pixabay.com/nl/stad-rivier-sky-hamburg-wolken-1448302/
nikosapelaths: https://pixabay.com/nl/stad-rivier-sky-hamburg-wolken-1448302/

Muovendoci verso l’Elba ci troveremo in Hafencity, il quartiere portuale di Amburgo. Non lontano, potete avere la fortuna di ammirare l’ultimo arrivato tra i grandi edifici, l’Elbphilharmonie, l’esclusiva sala concerti che si affaccia sull’Elba. Potete salire gratuitamente sulla terrazza panoramica e godere di un panorama a 360 gradi.

Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/hamburg-duitsland-elbe-concertgebouw-2000447/
Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/hamburg-duitsland-elbe-concertgebouw-2000447/

Ad Hafencity si trova anche Miniature Wunderland, il simpatico parco in miniatura che riproduce vari paesaggi europei.

Per godere di una vista mozzafiato, vi sveliamo un segreto: dai pontili di St. Pauli potete prendere un tunnel sotterraneo che passa sotto l’Elba per raggiungere la parte opposta della riva. L’entrata del tunnel non è così ben segnalata, bisogna raggiungere l’edificio con la cupola verde rame, e da lì a voi la scelta, se prendere le scale o l’ascensore. Si tratta di un passaggio costruito nel Novecento per permettere agli operai del porto di raggiungere il loro posto di lavoro senza dover prendere un traghetto.

A St. Pauli non può mancare una tappa per pranzo o cena a base di pesce. Ancora meglio, potete recarvi al mercato del pesce che si svolge qui la domenica mattina.

Nella stessa zona del porto, parallelamente allo sviluppo portuale e come distrazione per i lavoratori, si è sviluppata negli anni la Reeperbahn, il quartiere a luci rosse di Amburgo, dove non mancano discoteche e bar per ogni tipo di festa.

Barni1: https://pixabay.com/nl/santa-paul-hamburg-reeperbahn-kiez-2156717/
Barni1: https://pixabay.com/nl/santa-paul-hamburg-reeperbahn-kiez-2156717/

Infine, in una bella giornata di sole, non può mancare una passeggiata nell’immenso Planten un Blomen, il parco di Amburgo, caratterizzato da molti tipi di piante e fiori.

I nostri consigli

Featured Image

carphunter: https://pixabay.com/nl/duitsland-hamburg-speicherstadt-1752356/

Top

Berlino

Berlino non è solo storia e cultura, è una metropoli vera e propria che merita un soggiorno di almeno una settimana. L’efficenza dei mezzi di trasporto, incluso una metropolitana aperta fino a notte fonda vi permetterà di spostarvi agevolmente da un capo all’altro della città. Da non perdere è una gita nell’ultimo mese dell’anno, per respirare a pieni polmoni l’atmosfera natalizia tedesca. Ma se avete solo qualche giorno o siete di passaggio, ecco i nostri consigli al volo.

Cosa vedere

Sicuramente la vostra visita comincerà dalla Porta di Brandeburgo, emblema della città. Simbolo prima della Germania divisa e poi della Germania Unita è l’unica porta cittadina rimasta intatta. Nei pressi della Porta non perdetevi una visita gratuita al Reichstag, il Parlamento tedesco. Potete accedere gratuitamente alla sua imponente cupola a specchio e da lì godere di un panorama mozzafiato su tutta la città. Ricordatevi di prenotare in anticipo questa visita online al sito http://www.bundestag.de/en/visittheBundestag/dome/registration/245686.

reichstag
PeterDargatz https://pixabay.com/en/berlin-reichstag-government-51058/

Un altro simbolo della città è la torre della televisione, una delle più alte d’Europa, accessibile al pubblico. Per gli amanti delle altezze e dei panorami, se visitate il celebre zoo di Berlino fermatevi al vicino Monkey Bar. Nelle ore di punta, capita che dobbiate aspettare in coda se non avete prenotato.

Vicino alla Porta di Brandeburgo è di grande suggestione il Memoriale dell’Olocausto, un monumento a cielo aperto che è un’esperienza sensoriale per i visitatori che la attraversano, e sentiranno un simbolico senso di claustrofobia. Da qui non è lontana Potsdamer Platz, il moderno cuore del business berlinese, con il suo impressionante Sony Center.

Stephanie_Ev https://pixabay.com/en/spree-water-berlin-steamer-1614173/
Stephanie_Ev https://pixabay.com/en/spree-water-berlin-steamer-1614173/

Per raggiungere Alexander Platz, invece, perché non noleggiare delle biciclette e un tandem? Soffermatevi a dare un’occhiata all’orologio che indica gli orari in ogni parte del mondo, segno di un mondo unito.

In ogni angolo della città avrete l’occasione di fare shopping nei negozi e nei centri commerciali più famosi e di design del mondo. Se visitate Berlino prima di Natale, vedrete che c’è un mercatino di Natale vicino ad ogni piazza e monumento della città, dove mangiare un bratwurst al volo accompagnato da un bicchiere di delizioso glühwein.

reginaspics https://pixabay.com/en/world-clock-berlin-alexanderplatz-1724729/
reginaspics https://pixabay.com/en/world-clock-berlin-alexanderplatz-1724729/

Infine, per ricordare il passato e apprezzare come l’arte aiuta a ricordare, è d’obbligo una passeggiata in mühlenstraße, alla East Side Gallery, dove artisti di tutto il mondo hanno lasciato il loro ricordo sul Muro.

I nostri consigli

Featured Image moerschy: https://pixabay.com/en/brandenburg-gate-potsdam-place-night-417890/

Top