Category: Germania

Amburgo

Con il suo porto e la sua atmosfera frizzantina,  Amburgo si è guadagnata il titolo di Venezia del Nord. Crocevia nella Germania Settentrionale, Amburgo merita una visita di almeno un weekend viste le molte attrattive che propone.

Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/haven-hamburg-landungsbr%C3%BCcken-elbe-2000430/
Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/haven-hamburg-landungsbr%C3%BCcken-elbe-2000430/

Cosa vedere

Cominciamo questa gita dalla Rathausmark, la piazza del Municipio di Amburgo, sede delle principali istituzioni della Città Libera e Anseatica di Amburgo. Potete notare lo stile barocco gotico e neo-rinascimentale del Municipio o Rathaus: pensate che fu interamente ricostruita dopo un incendio nell’Ottocento. Potete, se volete, fare una visita guidata dell’edificio oppure semplicemente accedere al cortile interno.

andreas160578: https://pixabay.com/nl/hamburg-town-hall-hanzestad-2124684/
andreas160578: https://pixabay.com/nl/hamburg-town-hall-hanzestad-2124684/

Da qui potrete in una bella giornata di sole raggiungere in pochi passi il Binnenalster, il lago artificiale della città, famoso per la fontana dell’Alster al suo centro. Si tratta di una delle zone più frequentate della città, e una delle più caotiche, con il quartiere dello shopping, lo Jungfernstieg. Letteralmente la Salita delle zitelle, il quartiere prende il suo nome dall’usanza delle famiglie nel passato di portare le figlie a fare due passi con l’obiettivo di trovare loro marito. Ora potete ammirare negozi di lusso e bellissimi hotel.

thegermankid: https://pixabay.com/nl/hamburg-alster-jungfernstieg-2147674/
thegermankid: https://pixabay.com/nl/hamburg-alster-jungfernstieg-2147674/

Se avete tempo per una visita più approfondita della città, non mancate di andare alla Kunsthalle, il museo più famoso di Amburgo, che conserva “Il viandante sul mare di nebbia” di Caspar David Friedrich (e non solo).

La città è ben servita dai mezzi pubblici, vi è una metropolitana che collega tutti i principali punti importanti, ma dal centro città, potete arrivare alla nostra prossima tappa, la Speicherstadt, passeggiando tra le vie di Amburgo e i suoi alti edifici. La Speicherstadt è la città dei magazzini, un ambiente unico che non troverete da nessun altra parte. Tutto si tinge di rosso laterizio e vi ritrovate catapultati indietro nel tempo di duecento anni. Questi magazzini portuali tuttavia sono stati destinati ad altri usi nel tempo: sono diventati musei, ristoranti, hotel e addirittura una horror house, pur mantenendo il loro fascino originale.

nikosapelaths: https://pixabay.com/nl/stad-rivier-sky-hamburg-wolken-1448302/
nikosapelaths: https://pixabay.com/nl/stad-rivier-sky-hamburg-wolken-1448302/

Muovendoci verso l’Elba ci troveremo in Hafencity, il quartiere portuale di Amburgo. Non lontano, potete avere la fortuna di ammirare l’ultimo arrivato tra i grandi edifici, l’Elbphilharmonie, l’esclusiva sala concerti che si affaccia sull’Elba. Potete salire gratuitamente sulla terrazza panoramica e godere di un panorama a 360 gradi.

Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/hamburg-duitsland-elbe-concertgebouw-2000447/
Andi_Graf: https://pixabay.com/nl/hamburg-duitsland-elbe-concertgebouw-2000447/

Ad Hafencity si trova anche Miniature Wunderland, il simpatico parco in miniatura che riproduce vari paesaggi europei.

Per godere di una vista mozzafiato, vi sveliamo un segreto: dai pontili di St. Pauli potete prendere un tunnel sotterraneo che passa sotto l’Elba per raggiungere la parte opposta della riva. L’entrata del tunnel non è così ben segnalata, bisogna raggiungere l’edificio con la cupola verde rame, e da lì a voi la scelta, se prendere le scale o l’ascensore. Si tratta di un passaggio costruito nel Novecento per permettere agli operai del porto di raggiungere il loro posto di lavoro senza dover prendere un traghetto.

A St. Pauli non può mancare una tappa per pranzo o cena a base di pesce. Ancora meglio, potete recarvi al mercato del pesce che si svolge qui la domenica mattina.

Nella stessa zona del porto, parallelamente allo sviluppo portuale e come distrazione per i lavoratori, si è sviluppata negli anni la Reeperbahn, il quartiere a luci rosse di Amburgo, dove non mancano discoteche e bar per ogni tipo di festa.

Barni1: https://pixabay.com/nl/santa-paul-hamburg-reeperbahn-kiez-2156717/
Barni1: https://pixabay.com/nl/santa-paul-hamburg-reeperbahn-kiez-2156717/

Infine, in una bella giornata di sole, non può mancare una passeggiata nell’immenso Planten un Blomen, il parco di Amburgo, caratterizzato da molti tipi di piante e fiori.

I nostri consigli

Featured Image

carphunter: https://pixabay.com/nl/duitsland-hamburg-speicherstadt-1752356/

Top

Berlino

Berlino non è solo storia e cultura, è una metropoli vera e propria che merita un soggiorno di almeno una settimana. L’efficenza dei mezzi di trasporto, incluso una metropolitana aperta fino a notte fonda vi permetterà di spostarvi agevolmente da un capo all’altro della città. Da non perdere è una gita nell’ultimo mese dell’anno, per respirare a pieni polmoni l’atmosfera natalizia tedesca. Ma se avete solo qualche giorno o siete di passaggio, ecco i nostri consigli al volo.

Cosa vedere

Sicuramente la vostra visita comincerà dalla Porta di Brandeburgo, emblema della città. Simbolo prima della Germania divisa e poi della Germania Unita è l’unica porta cittadina rimasta intatta. Nei pressi della Porta non perdetevi una visita gratuita al Reichstag, il Parlamento tedesco. Potete accedere gratuitamente alla sua imponente cupola a specchio e da lì godere di un panorama mozzafiato su tutta la città. Ricordatevi di prenotare in anticipo questa visita online al sito http://www.bundestag.de/en/visittheBundestag/dome/registration/245686.

reichstag
PeterDargatz https://pixabay.com/en/berlin-reichstag-government-51058/

Un altro simbolo della città è la torre della televisione, una delle più alte d’Europa, accessibile al pubblico. Per gli amanti delle altezze e dei panorami, se visitate il celebre zoo di Berlino fermatevi al vicino Monkey Bar. Nelle ore di punta, capita che dobbiate aspettare in coda se non avete prenotato.

Vicino alla Porta di Brandeburgo è di grande suggestione il Memoriale dell’Olocausto, un monumento a cielo aperto che è un’esperienza sensoriale per i visitatori che la attraversano, e sentiranno un simbolico senso di claustrofobia. Da qui non è lontana Potsdamer Platz, il moderno cuore del business berlinese, con il suo impressionante Sony Center.

Stephanie_Ev https://pixabay.com/en/spree-water-berlin-steamer-1614173/
Stephanie_Ev https://pixabay.com/en/spree-water-berlin-steamer-1614173/

Per raggiungere Alexander Platz, invece, perché non noleggiare delle biciclette e un tandem? Soffermatevi a dare un’occhiata all’orologio che indica gli orari in ogni parte del mondo, segno di un mondo unito.

In ogni angolo della città avrete l’occasione di fare shopping nei negozi e nei centri commerciali più famosi e di design del mondo. Se visitate Berlino prima di Natale, vedrete che c’è un mercatino di Natale vicino ad ogni piazza e monumento della città, dove mangiare un bratwurst al volo accompagnato da un bicchiere di delizioso glühwein.

reginaspics https://pixabay.com/en/world-clock-berlin-alexanderplatz-1724729/
reginaspics https://pixabay.com/en/world-clock-berlin-alexanderplatz-1724729/

Infine, per ricordare il passato e apprezzare come l’arte aiuta a ricordare, è d’obbligo una passeggiata in mühlenstraße, alla East Side Gallery, dove artisti di tutto il mondo hanno lasciato il loro ricordo sul Muro.

I nostri consigli

Featured Image moerschy: https://pixabay.com/en/brandenburg-gate-potsdam-place-night-417890/

Top